GIAPPONE, spiritualità e natura 10/21 ottobre 2019

UN VIAGGIO DI STRAORDINARIO INTERESSE CHE SI INOLTRA SINO AI MEANDRI PIU’ RECONDITI DELLA CULTURA GIAPPONESE: DALLE MERAVIGLIE DELLA TECNOLOGIA ALLE ANTICHE TRADIZIONI POPOLARI, ALLO SPETTACOLO DELLA NATURA, ALLO SPLENDORE GLORIOSO DELLA FEDE E DELLA STORIA

1° GIORNO 10/10 MILANO

Ritrovo dei sigg.ri Partecipanti nel luogo convenuto e trasferimento a Milano Malpensa.

Operazioni di imbarco e partenza per Tokyo, pasti e pernottamento a bordo.

2° GIORNO 11/10 TOKYO

Arrivo in mattinata e trasferimento in hotel. Sistemazione in hotel nelle camere riservate.

Primo sguardo alla capitale del Giappone.

Tokyo, oltre ad essere la capitale più orientale del mondo, è indubbiamente la metropoli più affascinante d'Asia anche se, in realtà, conserva molto poco della città originaria che fu fondata nel XV secolo, a parte il Palazzo Imperiale e i giardini che lo circondano; infatti, a causa di un terribile terremoto, ma soprattutto dopo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, il centro abitato è andato completamente distrutto. Moderna metropoli con maestosi grattacieli e strade sempre affollate, Tokyo colpisce per la sua energia in cui i ritmi incalzanti della cultura consumistica si scontrano con i momenti di quiete che sono retaggio delle antiche tradizioni. La città di Tokyo è il centro politico, economico e culturale del Giappone ed il luogo dove si concentra quanto più c'è di moderno in questo paese, compresa la tecnologia informatica.

3° GIORNO 12/10 T O K Y O

Intera giornata dedicata alla visita di Tokyo; quartiere storico di Asakusa, mercato del pesce, quartiere di Ginza e Shibuya. Visita all’ osservatorio panoramico per ammirare lo sky ine della città.

4° GIORNO 13/10 TOKYO/ NIKKO

Escursione dell’ intera giornata a Nikko.

Nikko, a due ore di treno da Tokyo, è sia una meraviglia di bellezze naturali, sia il luogo di insuperabili capolavori architettonici del Giappone. Fa parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO dal 1999. Il Santuario di Toshogu, completato nel 1636 e dedicato al fondatore dello shogunato dei Tokugawa, è il punto focale della città. La maggior parte degli edifici dei santuari, così come molti loro elementi, sono stati classificati Tesori nazionali o Importante Patrimonio Culturale, come il Santuario Futarasan e il Tempio Rinnoj.

Il ponte di Shinkyo o "Ponte Sacro" si eleva con grazia sopra il fiume Daiya-gawa. Il Lago di Chuzenji-ko brilla soprattutto all’inizio di maggio, quando i fiori di ciliegio schiudono i propri colori, e a ottobre, quando le foglie indossano l’abito autunnale. A 5 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Chuzenji Onsen si trova la Cascata di Kegon-no-taki, una delle più famose del Giappone. È possibile avvicinarsi alla cascata con un ascensore. Altri 15 minuti di passeggiata e sarà possibile raggiungere il Tempio di Chuzen-ji che ospita la famosa statua del Boddhisatva Kannon dalle mille braccia.

Rientro a Tokyo, in serata.

5° GIORNO 14/10 TOKYO/ KYOTO

Trasferimento in treno a Kyoto. Sistemazione in hotel nelle camere riservate.

La serata si trascorrerà al Teatro Gion Corner per lo spettacolo di arti tradizionali…l’ arte dei fiori

“ ikebana “ , la commedia tradizionale “ kyogen “, la musica della corte nobile “ gagaku “, la danza delle “ maiko “ ( giovani spiranti geisha ) , il concerto di cetra giapponese “ koto “, la cerimonia del tè “ sado “, le marionette giapponesi “ bunraku “.

6° GIORNO 15/10 KYOTO

Intera giornata dedicata alla visita di Kyoto.

Kyoto, ovvero il volto zen del Giappone. La città, Patrimonio dell'Umanità Unesco, è stata la capitale del Giappone per più di un migliaio di anni e oggi incanta il visitatore con i suoi templi, le antiche tradizioni ancora vive e lo splendido Palazzo Imperiale. Raggiungibile in treno in meno di tre ore da Tokyo, accoglie il turista con il suo volto moderno rappresentato dalla stazione ferroviaria inaugurata nel 1997, dal design decisamente contemporaneo firmato da Hiroshi Hara.

Visita al Tempio Kiyomizu, dalla cui veranda si avrà una vista mozzafiato; al quartiere antico di Gion divenuto nel tempo uno dei quartieri più celebri per la presenza delle geishe; al santuario di Yasaka, shintoista, racchiude parecchi edifici; al duecentesco Sanjusangendo, famoso per la statua in legno del Bodhisattva Kannon dalle undici facce circondata dalle 28 statue delle sue guardie e da mille e una più piccole che riproducono la Dea Kannon

7° GIORNO 16/10 KYOTO/ ARASHIYAMA/ KYOTO

Escursione a Arashiyama, una località incastonata fra le montagne a ovest della città e circondata da foreste, densa di storia e di bellezza; particolarmente bella in autunno quando i boschi si incendiano del rosso degli aceri. Visita alla foresta di bambù, difficile e, per questo ancor più affascinante, poter camminare all’interno del fitto intrico di piante altissime come qui, dove c’è un reticolo di sentieri. Se c’è sufficiente silenzio, e un alito di vento, si può ascoltare il fruscio leggero delle cime che sembrano sussurrare.

Raggiungimento del villaggio di pescatori, dove si pratica la pesca “ ukai “ , quella coi cormorani.

Nelle notti d’ estate i pescatori vanno a pescare sulle loro barche coi loro cormorani addestrati: I cormorani acchiappano i pesci e li riportano ai pescatori! I pescatori usano il fuoco sull’acqua per fare un po’ di luce ai cormorani.

Rientro a Kyoto, in serata.

8 ° GIORNO 17/10 KYOTO/ INARI/ NARA

Partenza per la visita al Santuario scintoista Fushini Inari.

Dedicato al dio Inari del riso e dell’agricoltura.

Inari viene considerato oggi anche come il dio protettore dei commerci. In tutto il Giappone sono presenti migliaia e migliaia di santuari scintoisti dedicati a questo dio, ma il santuario di Fushimi è senza dubbio il più visitato e il più amato dai fedeli.

A decretare il successo del santuario non è solo la bellezza degli edifici, ma anche, e forse soprattutto, i sentieri che scorrono sotto a centinaia di portali (o cancelli) sacri, meglio conosciuti con il nome di “ torii “. I portali rossi del santuario sono stati tutti donati dai fedeli e i più curiosi possono addirittura scoprire la data della donazione e il nome del donatore, impressi infatti sulla parte posteriore del portale (in giapponese).

Passare sotto ai torii è davvero un’esperienza suggestiva: i sentieri si trasformano in luoghi protetti, dove il cielo e l’ambiente circostante si fanno lontani, praticamente invisibili, e dove è possibile sentirsi soli con se stessi, raccogliersi, pregare, lasciare libera la mente. Sembra di essere quasi su un altro pianeta e sentirete tutta la spiritualità che questo luogo emana.

Proseguimento per Nara, l’ antica capitale perla visita al tempio Todai-ji

l Todaiji è forse il tempio più famoso di Nara ed uno dei più importanti e conosciuti del Giappone. Il tempio è stato distrutto e ricostruito più volte nel corso dei secoli ed in origine era molto più ampio di quello attuale; è considerata la più grande struttura in legno del mondo. Al suo interno è presente una delle statue di Buddha più grandi del Giappone, costruita in bronzo e alta ben 15 metri: All’esterno della sala principale, lungo il percorso che porta alla stessa, si ammirerà l’enorme Porta Nandaimon, anch’essa di un certo impatto, totalmente in legno e custodita da due grandi statue Nio. Queste, insieme al cancello stesso, sono Tesori Nazionali del Giappone. Tutt’intorno al Tempio Todaiji, così come in tutto il parco di Nara, si trova un gruppo di circa 1200 cervi liberi che si lasciano tranquillamente accarezzare.

Rientro a Kyoto, in serata.

9° GIORNO 19/10 KYOTO/ KOYASAN

Trasferimento a Koyasan.

E’ uno dei posti più spirituali del Giappone e uno dei posti migliori nel Paese per vivere una notte in un tempio, con più di 50 edifici religiosi in città che offrono questa possibilità.

Un culto unico nel suo genere. Complesso costituito da più di 100 templi.

Tra i settemila abitanti di Koyasan, quasi la metà sono monaci e il resto è composto dalle loro famiglie, a seguito di matrimoni avvenuti dopo l’arrivo delle donne. Con ancora centodieci templi attivi, la città, quartiere generale della scuola buddista shingon, resta un centro religioso molto influente.

Il Kongobuji, tempio dove risiede il monaco con il più altro grado di Koyasan, funge da portavoce dell’intera comunità religiosa. Essa si incentra principalmente sul culto del fondatore della setta shingon, Kukai (774-835), meglio conosciuto in Giappone con il nome di Kobo Daishi. Figura imprescindibile del buddismo giapponese, ispira tutt’oggi il più gran rispetto agli abitanti e ai buddisti in generale, che non mancano mai di rendergli omaggio, come durante l’Aoba Matsuri, festa che celebra la sua nascita.

Pernottamento in monastero.

10° GIORNO 20/10 KOYASAN/ OSAKA

Possibilità di partecipare ai riti mattutini di preghiera con i monaci.

Trasferimento ad Osaka e visita. Sistemazione in hotel nelle camere riservate.

Osaka è una grande città portuale e polo commerciale dell'isola giapponese di Honshu. È famosa per l’architettura, la vita notturna e il sostanzioso cibo di strada. Il monumento storico principale della città è il castello, che risale allo shogunato del XVI secolo e ha subito diversi restauri. Il castello è circondato da un fossato e un parco con alberi di susine, pesche e ciliegie. Il Sumiyoshi-taisha è uno dei santuari shintoisti più antichi del Giappone.

11° GIORNO 21/10 OSAKA/ MILANO

Trasferimento in aeroporto ed operazioni di imbarco. Pasti a bordo. Arrivo in serata.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: - € 3.500

  • minimo 15 pax

SUPPLEMENTI:

  • tasse aeroportuali - €295

  • camera singola - € 370

  • assicurazione medico bagaglio- €90

  • accompagnatore dall’ Italia - €230

LA QUOTA COMPRENDE:

  • trasferimenti da/per gli aeroporti

  • volo intercontinentale in classe economica con Emitares

  • trattamento di mezza pensione in hotels ***/**** in camere a due letti

  • trasporti pubblici come da programma

  • biglietti ferroviari per gli spostamenti previsti

  • visite ed escursioni come da programma con guida parlante italiano o inglese

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • le tasse aeroportuali, i pranzi, le bevande, le mance, assicurazione medico bagaglio/ accompagnatore dall’ Italia ,gli extra in genere

  • tutto ciò non menzionato sotto la voce “ LA QUOTA COMPRENDE “

TASSE AEROPORTUALI E FUEL SURCHARGE

A causa della continua variazione delle tasse aeroportuali, di sicurezza e dei supplementi per il carburante, abbiamo deciso di escludere il loro importo dalla quota di partecipazione. All’ atto dell’ emissione del biglietto vi verrà pertanto comunicato l’ importo aggiornato

Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

alla scoperta viaggi s.a.s. - Via Mazzini,15 - 20875 Burago di Molgora ( MB ) - P.IVA 09599530152 - Tel. 039/ 608.39.37-8 - email: allascoperta@libero.it