TRA MITO & STORIA –Cefalonia & ITACA 02/06 giugno 2020


1° GIORNO 02/06 BURAGO/ BERGAMO/CEFALONIA/ ITACA

Ritrovo dei sigg.ri Partecipanti nel luogo convenuto e trasferimento, in autopullman all’ aeroporto di Bergamo. Operazioni di imbarco e partenza per Cefalonia. Arrivo ed incontro con la guida locale.

Inizio delle visite; su una altura, poco dopo il faro di san Theodoros, si trova il Monumento ai Caduti Italiani in memoria dei quasi 10.000 soldati della divisione Acqui che persero la vita durante i tragici avvenimenti del 1943. Sosta.

Raggiungimento di Sami, salita su una imbarcazione privata e traversata versO Piso Aetos, sull’ isola di Itaca.

Arrivo e trasferimento privato a Frikes; sistemazione in hotel nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2° GIORNO 03/06 I T A C A

I° colazione in hotel.

Raggiungimento di Vathi, capoluogo dell’ isola. E’ stata costruita ad anfiteatro intorno al golfo di Molos; al centro si trova la piccola isola di Lazzaretto, usata come tale negli anni del dominio veneziano; attualmente si trova la chiesa del Salvatore. Dopo il sisma del 1953, le case della città furono ricostruite secondo lo stile tradizionale dell’ Eptaneso e nel 1982 è stata proclamata “ luogo abitativo tradizionale “ .

Il centro vitale di Vathi è la piazza con i suoi bar, i suoi negozi, le sue taverne.

La cattedrale dell’ isola “ L’ Avvento della Madonna “ ha un eccezionale antica iconostasi lignea mentre nella chiesa di San Nicola di trova un immagine di Cristo, unica, che si teorizza sia opera del grande pittore

El Greco. Pranzo in ristorante.

Nel pomeriggio raggiungimento di un piccolo altipiano nel Monte Niriton; sosta per la visita al Monastero di Kataron, dedicato alla Madonna “ Kathariotissa “, protettrice dell’ isola. E’ il centro religioso di Itaca.

La vista panoramica dal campanile è unica, si vedono: Cefalonia, il golfo di Vathi, le isole Echinadi, il golfo di Patrasso, le montagne di Leucade e dell’ Acacarnia.

Questa zona carsica è molto suggestiva, frequentata da capre, ha spazi aperti aridi con enormi megaliti e luoghi circolari delimitati da pietre; in antichità era venerato il dio Pan.

Degne di nota due enormi rocce che sembrano far da guardiane al luogo, Kavalaris e Arakli, quest’ultima alta 8 metri.

Partenza per Anogi, a m 520 di altitudine. Una volta era il capoluogo dell’ isola quando, per motivi di sicurezza, la gente viveva lontano dalle coste. Sopra al centro attuale esistono, tuttora, i resti del vecchio villaggio. L’ antica chiesa della Madonna, con bellissimi affreschi bizantini della fine del XVII secolo e con una iconostasi opera dell’ agiografo G. Agrafiotis, è stata proclamata bene culturale.

Il campanile veneziano è stato costruito a distanza dalla chiesa affinchè, in caso di terremoto, non cada su di essa.

In serata rientro a Frikes per la cena ed il pernottamento.

3° GIORNO 04/06 I T A C A

I° colazione in hotel.

Frikes, sulla costa nord orientale è stato costruito in una stretta valle; secondo alcuni studiosi questo sarebbe l’ antico golfo di Rithros, descritto da Omero. Sovrasta il luogo uno dei caratteristici mulini che erano in funzione sino il 1930.

Partenza lungo un tratto di strada incantevole, con piccoli golfi dalle acque blu zaffiro e dalle minuscole spiagge.

Arrivo a Kioni, in stile tradizionale conserva alcune vecchie case; già in epoca antica si coltivava l’ ulivo e nel XIX secolo, in questa bella zona verde, esistevano 10 frantoi per la produzione dell’ olio.

Attualmente il pittoresco villaggio, con il suo porto nel golfo riparato, è meta di un grande movimento che gli dona vitalità ed eleganza.

Raggiungimento di Stavros per il pranzo in ristorante.

Stavros, il villaggio più importante del nord; nella piazza centrale si trovano un busto di Ulisse, un pannello che indica l’itinerario narrato nell’ Odissea e un modellino scala 1:50 che rappresenta la ricostruzione del Palazzo del re di Itaca come poteva essere 3250 anni fa. Recentemente è stato inaugurato il Museo del Mare, mentre nel Museo archeologico si possono ammirare reperti per lo più ritrovati nella baia di Polis.

Raggiungimento ( da verificare in loco l’agibilità ) del sito archeologico di Aghios Athanasios o Scuola di Omero. Visita al luogo che mostra una grande costruzione su più livelli di terrazze.

Nel terrazzamento inferiore gli scavi hanno portato alla luce un edificio regale a pianta rettangolare con sette stanze, magazzini e depositi dei prodotti destinati al commercio.

Nel palazzo sono riconoscibili due schemi principali di costruzione: una micenea e una ellenistica, da qui l’ipotesi che il Palazzo di Ulisse possa esservi stato costruito.

Salita per la mulattiera sino ad Exogi, il villaggio più a nord dell’ isola costruito in alto sulla montagna e con un ampio panorama sul mare in tutta la sua bellezza; alcune costruzioni testimoniano il passato veneziano.

In serata, rientro a Frikes per la cena ed il pernottamento.

4° GIORNO 05/06 C E F A L O N I A

I° colazione in hotel.

Imbarco per Cefalonia. Arrivo, sbarco e partenza per il nord.

Sosta a Fiscardo, il paese più suggestivo dell’ isola, risparmiato dal terremoto del 1953 si estende su una piccola baia con le antiche case ben tenute.

Raggiungimento di Assos per il pranzo in ristirante.

Nel pomeriggio, possibilità di passeggiata sulle rovine di una antica fortificazione veneziana del XVI secolo.

Proseguimento verso il capoluogo con soste fotografiche, soprattutto sopra la baia di Mirtos.

Arrivo ad Argostoli. Il ponte di pietra di Drapanos, con i suoi caratteristici archi, è una delle poche costruzioni che ressero al terremoto del 1953, divide il porto dalla laguna marina di Kutavos; a metà si trova l’ obelisco che ricorda l’ anno di costruzione ( 1813 ).

Sistemazione in hotel. Cena in ristorante. Pernottamento.

5° GIORNO 06/06 CEFALONIA/ BERGAMO/ BURAGO DI MOLGORA

I° colazione in hotel.

Trasferimento all’ aeroporto ed operazioni di imbarco sul volo per Bergamo. Arrivo e trasferimento, in autopullman, direttamente al punto di partenza.

OPERATIVO VOLI PREVISTO

02/06 Bergamo 13.30 Cefalonia 16.35

06/06 Cefalonia 10.25 Bergamo 11.35

Tutte le visite in programma sono garantite, potrebbero subire variazioni negli orari a seconda dello operativo voli e traghetti

POCHI STRANIERI VISITANO L’ ANTICO REGNO DI ULISSE; L’ ISOLA DI ITACA NON E’ ANCORA STATA CONQUISTATA DAL TURISMO DI MASSA…UNA RAGIONE IN PIU’ PER NON PERDERNE L’ AUTENTICI

Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

alla scoperta viaggi s.a.s. - Via Mazzini,15 - 20875 Burago di Molgora ( MB ) - P.IVA 09599530152 - Tel. 039/ 608.39.37-8 - email: allascoperta@libero.it