top of page

MAGICO UZBEKISTAN dal 22 al 29 settembre 2023




PROGRAMMA:


1° GIORNO 22/09 MILANO/ URGENCH

Ritrovo dei sigg.ri Partecipanti nel luogo convenuto e trasferimento a Milano Malpensa

Partenza con volo di linea per Urgench. Pernottamento a bordo.


2° GIORNO 23/09 URGENCH/ KHIVA

Arrivo ad Urgench e disbrigo delle formalità doganali. Trasferimento a Khiva. Inizio della visita di Khiva, la più antica e meglio conservata cittadina sulla “via della seta”. Si visiteranno: la madrasa Mohammed Amin Khan, il mausoleo di Pakhlavan Mahmud, eroe e patrono di Khiva. La madrasa Islam Khoja, la moschea di Juma, interessante per le sue 213 colonne di legno alte 3,15 m., in stile arabo.

Pranzo in ristorante.

Nel pomeriggio, proseguimento della visita con la Casa di Pietra (Tosh Howli), la Madrasa Allah Kuli Khan, il bazar e il caravanserraglio.

Sistemazione in hotel nelle camere riservate, cena e pernottamento.


3° GIORNO 24/09 KHIVA/ BUKHARA ( km 426 )

Prima colazione in hotel.

Trasferimento in pullman, attraversando il deserto “rosso” del Kizyl Kum, a Bukhara.

Snack lungo il trasferimento con degustazione dei famosi spiedini uzbeki (shashlik) .

Arrivo a Bukhara dopo circa 7 ore di tragitto.

Sistemazione in hotel nelle camere riservate, cena e pernottamento


GIORNO 25/09 BUKHARA

Prima colazione in hotel.

Giornata dedicata alla visita della città, si potranno vedere: il complesso Poi-Kalon, la piazza separa la madrasa Mir-I-Arab e la moschea Kalom Jummi. Visita del Minareto Kalon (in Taijk: grande), dei 3 bazaar coperti: Taqi Zargaron, Taqi Telpak Furushon e Taqi Sarrafon, la moschea Magok-I- Atori, dove si potranno ammirare nello stesso spazio: i resti di un monastero buddista, di un tempio e di una moschea, la madrasa Nadir Divanbegi, costruita nel 1630, la Madrasa Kukeldash, una delle più grandi scuole islamiche dell’Asia Centrale.

Pranzo in ristorante.

Proseguimento delle visite con la fortezza Ark, una città nella città, antica quanto Bukhara, casa dei governanti di Bukhara per un millennio, la moschea Bolo Hauz, il mausoleo Ismoil Samani, costruito nel 905 è una delle più eleganti costruzioni di tutta l’Asia Centrale.

Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

5° GIORNO 26/09 BUKHARA/ SHAKRISABZ/ SAMARCANDA

Prima colazione in hotel.

Partenza per Shakrisabz, città natale di Tamerlano, leggendario fondatore della dinastia Timuride che regnò in Asia Centrale e nella Persia orientale dal 1370 al 1507 e da cui discese Babur, fondatore della dinastia Moghul in India. Tra i monumenti di Shakrisabz la residenza estiva di Tamerlano Ak Sarai di cui sfortunatamente sono rimaste solo tracce delle due torri di 65 metri composte di mosaici in ceramica blu, bianca e oro, la moschea blu Kok Gumbaz fatta costruire da Ulugbek, nipote di Tamerlano, la moschea del venerdì, la Casa della Meditazione (o “della lettura”) Dorut Tilyavat e la Cripta di Tamerlano scoperta nel 1963. Il centro storico di Shakrizabz è incluso nella lista dei siti patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Pranzo in ristorante.

Nel pomeriggio, proseguimento del viaggio verso Samarcanda attraverso uno scenario di campi e colline, vigneti e rigogliosi paesaggi.

Arrivo, sistemazione in hotel nelle camere riservate, cena e pernottamento.


6° GIORNO 27/09 SAMARKANDA

Prima colazione in hotel.

Giornata dedicata alla visita della città, si potranno visitare: la piazza Registan, il Gur Emir (in tajik: tomba dell’emiro), mausoleo dedicato a Timur e ai suoi discendenti (XV sec.), la piazza Registan, la moschea Khanym (XV sec.) e il mercato Siab.

Pranzo in ristorante.

Proseguimento delle visite: la necropoli dei regnanti e dei nobili di Samarkanda, Shakhi Zinda (il re vivente), l’osservatorio Ulugbek (1420), si potranno ammirare i resti di un grande astrolabio per l’osservazione della posizione delle stelle, e le rovine Afrasiab con il museo.

Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.


7° GIORNO 28/09 SARMAKANDA/ TASHKENT ( km 308 )

Prima colazione in hotel.

Partenza in pullman per Tashkent.

Arrivo e pranzo in ristorante. Visita della città vecchia: la madrasa Kukeldash, Khast Imam, la madrasa santa, la moschea Tillya Sheyks e il mausoleo Kafal Shashi, la Barak Khan, fondata nel XVI sec. da un discendente di Tamerlano, la moschea Tillya Sheykh, il mausoleo Kafal Shashi, tomba del poeta e filosofo dell’islam che visse dal 904 al 979, il bazaar Chorsu.

Cena di arrivederci in ristorante.

Pernottamento in hotel.


8° GIORNO 29/09 TASHKENT/ MILANO

Prima colazione in hotel.

Al mattino completamento della visita della capitale: visita della Tashkent moderna: la piazza Amir Temur, la piazza della Indipendenza, il teatro Alisher Navoi, completato nel 1947 dai prigionieri giapponesi, il museo delle Arti applicate ed infine visita di alcune fermate della metro.

Trasferimento in aeroporto per partenza con volo di linea. Arrivo a Milano Malpensa e trasferimento direttamente al punto di partenza.



VOLI PREVISTI

- 22/09/2023 MXP UGC HY256 19.15 03.55 ( del 23/09 )

- 29/09/2023 TAS MXP HY255 13.55 17.45



QUOTA DI PARTECIPAZIONE: - € 1.890


SUPPLEMENTI

· Camera singola -€ 260

· Tasse aeroportuali -€ 232 ( soggette a riconferma )

· Mance -€ 35

· Assicurazione integrativa -€ 95

LA QUOTA COMPRENDE

- Trasferimenti da/ per gli aeroporti

- Voli di linea Milano/ Urgench e Tashkent/ Milano in classe economica

- Franchigia 20kg di bagaglio

- Bus a disposizione come da programma

- Sistemazione in hotel **** e in una vecchia Madrasa a Khiva in camere a due letti

- Trattamento di pensione completa con acqua minerale ai pasti

- Visite ed escursioni con guida locale parlante italiano

- Ingressi ove previsti

- Assicurazione medico/ bagaglio in cosro di viaggio

- Assistenza di un nostro accompagnatore


LA QUOTA NON COMPRENDE

- Tasse aeroportuali

- Bevande extra

- Mance

- Extra personali

- Tutto ciò non menzionato sotto la voce “ LA QUOTA COMPRENDE “



DA TENERE PRESENTE • I programmi in Asia Centrale sono ricchi di interesse storico e culturale. E’ richiesto tuttavia un certo spirito di adattamento alla realtà locale: i voli potrebbero subire improvvise variazioni di orario costringendo a riprogrammare l’ordine delle visite. Vista la situazione climatica e ambientale è necessario rispettare alcune cautele igieniche come non mangiare verdure crude e bere acqua solo da bottiglie sigillate • Le strutture alberghiere negli ultimi anni sono molto migliorate anche se in alcune città restano ancora lontane dagli standard occidentali, in particolare a Khiva va considerata una sistemazione di categoria turistica, e a Bukhara. La bellezza delle cose da vedere ricompenserà qualche disagio. • Va tenuto presente che l’attraversamento del deserto è lungo e faticoso, spesso aggravato dai continui lavori di adeguamento del manto stradale; durante il percorso esistono posti di ristoro piuttosto “essenziali” che in compenso offrono la possibilità di gustare i famosi “shaslik”, rinomati spiedini uzbeki. • Si raccomanda la massima cautela nella introduzione di medicinali di tipo ansiolitico poiché vengono equiparati a vere e proprie droghe. Qualora si tratti di ansiolitici salva-vita (a titolo di esempio “Xanax” e “Orfidal” che contengono Alprazolam), i medicinali devono essere dichiarati al momento dell’ingresso nel Paese e accompagnati dalla prescrizione medica. Altrettanto importante è limitare il quantitativo solo allo stretto necessario per affrontare il viaggio. Per essere certi che il farmaco possa essere introdotto nel Paese, si suggerisce di contattare prima della partenza l’ambasciata uzbeka a Roma.


DOCUMENTI E VISTI

Per i cittadini italiani per recarsi in Uzbekistan occorre il passaporto firmato con validità residua di almeno 6 mesi dalla scadenza. E’ necessario ricevere la copia del passaporto di tutti partecipanti al viaggio almeno 45 giorni prima della data di partenza prevista.

Il passaporto è personale, pertanto il titolare è responsabile della sua validità e l’agenzia organizzatrice non potrà mai essere ritenuta responsabile di alcuna conseguenza (mancata partenza, interruzione del viaggio, etc.) addebitabile a qualsivoglia irregolarità dello stesso. Detti documenti dovranno pervenire alla società organizzatrice almeno 45 giorni prima della partenza. Anche i minori devono avere il proprio passaporto. È bene in ogni caso consultare il sito www.poliziadistato.it/articolo/1087-passaporto/ per informazioni su aggiornamenti e variazioni relativi ai documenti che permettono l’ingresso nei vari paesi in programmazione. Si fa notare che i bambini fino a 14 anni devono sempre viaggiare accompagnati da un adulto, genitori o da chi ne fa le veci. È necessario, nel caso che sul passaporto del minore di 14 anni non siano indicate a pag. 5 le generalità dei genitori, essere in possesso di una documentazione da cui risultino le generalità dell’accompagnatore, pertanto, nel caso di genitore “estratto di nascita”, nel caso di terza persona “atto di accompagno” vidimato dalla Questura oppure l’iscrizione dell’accompagnatore sul passaporto del minore, la validità di questi documenti è di 6 mesi. Si raccomanda di avere sempre con sé uno dei certificati in questione da mostrare all’occorrenza alla polizia di frontiera per dimostrare la patria potestà sul minore. Per i cittadini di altra nazionalità, informazioni su richiesta.

Comments


Post in evidenza
Riprova tra un po'
Quando verranno pubblicati i post, li vedrai qui.
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page